Enrico Mattei

RICORDAMI
Enrico Mattei
Il 29 aprile 1906 nasceva ad Acqualonga Enrico Mattei, figura centrale nella storia del sistema industriale nazionale e internazionale. Enrico Mattei nacque il 29 aprile 1906 ad Acqualonga, piccolo paese della provincia di Pesaro-Urbino in una famiglia modesta. Si iscrisse alla Regia Scuola Tecnica a Vasto, città alla quale rimase... [Leggi tutto]Il 29 aprile 1906 nasceva ad Acqualonga Enrico Mattei, figura centrale nella storia del sistema industriale nazionale e internazionale. Enrico Mattei nacque il 29 aprile 1906 ad Acqualonga, piccolo paese della provincia di Pesaro-Urbino in una famiglia modesta. Si iscrisse alla Regia Scuola Tecnica a Vasto, città alla quale rimase profondamente legato. Non mostrando una particolare attitudine agli studi il padre lo avviò presto all’attività lavorativa e fu assunto come apprendista in una fabbrica di letti metallici in provincia di Macerata, dove la famiglia si era trasferita nel 1919; qui avvenne il suo primo contatto con i prodotti chimici, in particolare vernici e solventi. Poi diventa ragione e agente di commercio. Nel dopoguerra fu incaricato dallo Stato di smantellare l’Agip, creata nel 1926 dal regime fascista; Mattei non seguì le istruzioni del Governo e decise di riorganizzare l’azienda. Nel 1953 fonda l’ENI, di cui l’Agip divenne la struttura portante. Diede un nuovo impulso alle perforazioni petrolifere nella Pianura Padana, avviò la costruzione di una rete di gasdotti per lo sfruttamento del metano, e aprì all’energia nucleare. Sotto la sua direzione l’ENI negoziò rilevanti concessioni petrolifere in Medio Oriente e un importante accordo commerciale con l’Unione Sovietica (grazie all’intermediazione di Luigi Longo, suo amico durante la guerra partigiana e poi diventato segretario del Partito Comunista Italiano). Grazie a queste iniziative Mattei contribuì a rompere l’oligopolio delle “Sette sorelle”, che allora dominavano l’industria petrolifera mondiale. Inoltre introdusse il principio per il quale i Paesi proprietari delle riserve dovevano ricevere il 75% dei profitti derivanti dallo sfruttamento dei giacimenti. Non si è mai impegnato attivamente in politica ma era vicino alla sinistra democristiana. Nel 1961 fu insignito della laurea in ingegneria ad honorem dalla Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bari; inoltre ha ricevuto altre lauree honoris causa, della croce di cavaliere del lavoro e della Bronze Star Medal dell’Esercito statunitense (5 maggio 1945), nonché della Cittadinanza onoraria del comune di Cortemaggiore, e post mortem, l’11 aprile 2013 la Cittadinanza onoraria del comune di Ferrandina (MT), dove nel 1958 l’Agip Mineraria fece alcuni studi e trovò il metano nella Valle del Basento. Morì nel 1962, in un incidente aereo le cui cause non vi sono dubbi sul fatto sia dolose, ma a distanza di più di 50 anni non si hanno ancora dei responsabili. [Nascondi]
MemoriamBook creato da Marco Piccione
  1. MarcoPiccione

    Marco Piccione

    4 years ago

    Enrico Mattei - L’uomo che guardava al futuro

  2. MarcoPiccione

    Marco Piccione

    4 years ago

    Enrico Mattei - La Storia siamo Noi

  3. MarcoPiccione

    Marco Piccione

    4 years ago

    27 ottobre 1962 abbattuto l’aereo di Enrico Mattei